Ritrovare il senso di ciò che si fa


Il senso di ciò che si fa

A volte è importante fermarsi e riflettere su ciò che si sta facendo.

Sei sicuro che il tuo impegno sia orientato nella giusta direzione?  E che non risulti controproducente?

Bussola
Remare più forte non è di aiuto se l'imbarcazione è orientata dalla parte sbagliata   (K.Omahe)




La differenza tra ciò che sei e ciò che sarai consiste in quello che stai facendo adesso!


Il futuro non è più quello di una volta! (Y. Berra)

Oggi il lavoro nelle Aziende è caratterizzato da una grande incertezza, perché:

  • il ciclo di vita di qualsiasi soluzione è sempre più breve, si tratti di un prodotto, di un’idea commerciale, di un sito web, di una soluzione organizzativa;
  • le variabili in gioco di cui tenere conto nel processo decisionale sono sempre più numerose e interconnesse con altre, e questo, a volte, rende impossibile costruire scenari futuri realistici;
  • i successi del passato non costituiscono più una garanzia per il presente e per il futuro, è necessario ricominciare da capo ogni volta;
  • la crisi economica (stretta creditizia, calo dei consumi, crisi di fiducia, scenario ipercompetitivo con nuovi mercati e nuovi attori) rende più complessa l'attività professionale: l'acquisizione di competenze nuove e nuovi punti di vista diventa una condizione di sopravvivenza.
Le Risorse da implementare per affrontare questa situazione sono, a nostro parere, le seguenti:
  • creatività per generare nuove idee, la vera ricchezza del nuovo mondo;
  • capacità di innovare;
  • saper imparare, vale a dire la voglia e gli strumenti per continuare a imparare o a usare quanto già imparato in situazioni nuove;
  • la passione, cioè la capacità di motivarsi  in vista di obiettivi più grandi del nostro interesse personale.